Casa domotica, Il comfort tecnologico dentro casa

Cos’è una casa domotica?

Per rispondere alla domanda cos’è una casa domotica, bisogna innanzi tutto capire cos’è la domotica.

Domotica, di cui l’etimologia della parola deriva dall’unione di domus casa dal latino e ticos dal greco, che indica le discipline di applicazione, è la scienza disciplinare che si occupa dello studio delle tecnologie atte a migliorare la qualità della vita nella casa.

Questa area è fortemente interdisciplinare e riguarda ambiti più disparati come: l’ingegneria edile, l’ingegneria energetica, l’architettura, il design, l’automazione, l’elettronica, l’elettrotecnica, le telecomunicazioni e l’informatica.

Di domotica si parla soprattutto in ambito di costruzioni e quindi di casa domotica, in quanto la casa, nel senso più stretto del termine, rappresenta l’ambiente antropomorfizzato per eccellenza. 

Chiavaroli Costruzioni alla fiera internazionale ISE di Amsterdam- comfort tecnologico e casa domotica.

Nella nostra recente esperienza all’ISE di Amsterdam, la fiera dedicata agli impianti integrati per l’ambiente domestico, abbiamo cercato di capire quali fossero i trend di mercato riguardo il futuro del comfort tecnologico domestico e di conseguenza il futuro della casa domotica.

Per noi della Chiavaroli Costruzioni  concepire un’immobile oggi, significa esprimere una visione di prospettiva, garantire un’impiantistica tecnologica a prova di futuro, che possa donare valore aggiunto ai nuovi progetti, rispettando i desideri e i bisogni dei nostri clienti.

Oggi, la vera tecnologia significa non solo benessere termico, igrometrico (umidità presente nell’aria), percettivo-sensoriale (relativo ai sensi e alla percezione da essi prodotta), ma anche risparmio energetico.

Quando tutte queste cose si fondono vuol dire che tutti gli apparati e i componenti che compongono la casa hanno raggiunto l’obiettivo, cioè quello di rendere il cliente soddisfatto dell’investimento.

Cosa significa risparmio sulla bolletta grazie ad una casa domotica?

  • La casa domotica è in grado di offrire un risparmio energetico tramite un sistema molto smart: la termoregolazione a zone. In buona sostanza si può scegliere la temperatura di ogni singolo ambiente o stanza, escludendo alcune zone che in quel momento non sono utilizzate sia in caso di riscaldamento sia in caso di raffreddamento.
  • Attraverso gli impianti di domotica, una casa domotica è in grado di occuparsi anche dell’ amministrazione dell’illuminazione, spegnendola e/o regolandola in ragione della presenza di persone o all’illuminazione naturale, migliorando il comfort visivo con notevoli benefici, con un risparmio energetico che può arrivare addirittura fino al 80%.
  • La casa domotica è definita intelligente poiché tramite un sistema di automazione e di reti wireless, la casa riesce a gestire in totale autonomia e coordinare le più semplici funzioni svolte generalmente tramite interruttori, videocitofoni, sistemi di allarme ecc.
  • La casa domotica è in grado di adattarsi alle diverse esigenze modificando i propri apparati e i propri impianti in funzione di variabili interne ed esterne.

Quali i vantaggi oggi di una casa domotica?

Nella ultima decade, grazie a ricerca e sviluppo, si son fatti notevoli passi avanti riguardo i materiali, in tutti i campi, con applicazioni che spesso sono trasversali e multidisciplinari e lo si evince dal susseguirsi di classi energetiche che testimoniano la crescita esponenziale in tema di prestazioni. Il mondo del costruire non fa eccezione, con benefici a cascata su tutti.

Oggi costruire significa anche prestare attenzione alle dinamiche del risparmio, individuando soluzioni tecnologiche avanzate, che facilitino l’approccio ad una tematica complessa come quella dell’acquisto della casa. Grazie a queste accortezze, pensare ad una casa domotica, significa regalare nel tempo un risparmio nei consumi delle utenze.

Vi state chiedendo cosa può gestire una casa domotica? Tutto.

Un impianto domotico può offrire una varietà infinita di servizi automatizzati:

  • punti luce;
  • tapparelle e persiane;
  • portoni e finestre;
  • impianti audio/video (televisori, radio, decoder, ecc.);
  • impianti di riscaldamento e di climatizzazione;
  • sistemi di antifurto e di allarme come videosorveglianza e videocitofonia;
  • sistema antintrusione;
  • ricircolo acqua e riscaldamento della piscina;
  • tende da sole;
  • cancelli e box;
  • sistemi di irrigazione.

Casa domotica: bollette di utenze più leggere.

Ben poco invece si sa sul sistema di impianti che regola il controllo delle funzioni tecnologiche: la domotica. La domotica che sta diventando una tecnologia sempre più invisibile e meno invasiva, rivolta sempre più ai fabbisogni di vita quotidiana delle nuove generazioni che verranno.

Vivere sempre più in modalità “smart” è la mission, gestendo la propria abitazione da casa o dall’esterno, regolando videocitofonia, tapparelle, luci, riscaldamento anche dal proprio smartphone, in qualsiasi momento, in qualsiasi luogo in cui ci si trovi affinché la propria casa diventi lo scenario ideale di cui far parte e la bolletta non sia più un incubo grazie all’ottimizzazione dei costi di gestione.

Come si gestisce una casa domotica?

Non preoccupatevi, non è complicato, anzi è molto intuitivo. Un impianto domotico può essere programmato tramite un computer, questo può gestire tutti gli apparecchi elettronici e meccanici della vostra casa.

Attraverso l’impiego di uno schermo touch screen, si potranno avviare o disattivare moltissime funzioni, attivare un allarme in remoto, controllare le telecamere di sicurezza, accendere le luci, chiudere il portone, alzare le tende facilitando l’irraggiamento della luce solare, tutto questo con un semplice click

Una invenzione particolarmente utile soprattutto quando le condizioni climatiche cambiano repentinamente e noi ci troviamo fuori casa, non siete d’accordo con noi?

Buona casa domotica a tutti!